Test distillazione Flessografia

Tutte le news

TEST DI DISTILLAZIONE PER AZIENDA FLESSOGRAFICA

I test di distillazione sono fondamentali prima di proporre o sviluppare un progetto per la distillazione di un determinato prodotto. Ecco alcuni punti importanti sull’utilità di tali test:

  1. Valutare la fattibilità del processo: I test di distillazione consentono di determinare se il processo di distillazione è adatto per separare i componenti desiderati da una miscela. Questo aiuta a evitare investimenti inutili in attrezzature o tecnologie inadatte.
  2. Ottimizzare le condizioni operative: I test consentono di determinare le condizioni ottimali di temperatura, tempi, grado di vuoto e altre variabili di processo per ottenere una distillazione efficiente ed economica.
  3. Confermare la purezza del prodotto: I test di distillazione permettono di verificare la purezza del prodotto distillato. E’ possibile effettuare anche delle analisi di laboratorio sul distillato.
  4. Identificare problematiche e potenziali ostacoli: I test di distillazione consentono di individuare problemi operativi associati al processo, come la formazione di azeotropi, la corrosione dell’apparecchiatura a causa di elementi fortemente aggressivi o l’impossibilità di scaricare il residuo attraverso la valvola di scarico perché troppo secco o catalizzato.
  5. Garantire la sicurezza: Prima di mettere in funzione un distillatore su larga scala, i test permettono di valutare la sicurezza del processo, identificando potenziali rischi e situazioni pericolose.
  6. Convalidare la resa del processo: I test di distillazione forniscono dati concreti sulla resa del processo, consentendo di stabilire previsioni realistiche sul rendimento e sulla quantità di prodotto.
  7. Adattare il processo alle esigenze specifiche: I test di distillazione consentono di adattare il processo alle esigenze specifiche dell’applicazione, come la separazione di sostanze specifiche o la produzione di solventi con determinate specifiche.

In sintesi, i test di distillazione sono fondamentali per garantire l’efficacia, la sicurezza e la redditività di un processo di distillazione, nonché per adattarlo alle esigenze specifiche del cliente. Investire tempo e risorse in questi test preliminari può portare a notevoli vantaggi a lungo termine.

Esempio di test di distillazione:

Campione da distillare:     miscela 70/30 etanolo/acetato di etile.

Contaminante:                   inchiostri flexo, inchiostri da stampa base solvente per imballaggi flessibili.

Campione rappresentativo di circa 25 litri

Per la prova è stato utilizzato un distillatore da 25 litri ATEX, raffreddamento aria, con busta di distillazione.

Il campione contaminato si presenta molto denso e di colore nero. Lo versiamo tutto all’interno della camera di ebollizione della nostra macchina per le prove.

solvente sporco nel distillatore

Parametri ciclo di distillazione:

– Selezione ciclo modalità temporizzato M=240.
– Temperatura Olio  T1= 120°C.
– Senza vuoto pneumatico.

Dopo circa 30 minuti il distillatore incomincia a distillare la miscela in esame: temperatura dei vapori T2=50°C, durante il ciclo T2 raggiunge un massimo di 60°C.

Dopo circa 200 minuti di ciclo il campione è stato completamente rigenerato, ottenendo i seguenti risultati:

– Volume della miscela rigenerata circa di 19 litri.
– Residuo di circa 5.5 kg dalla consistenza ottimale per essere scaricato anche in automatico.

Residuo della distillazione

Il solvente rigenerato si presenta trasparente.

Solvente rigenerato trasparente
Open form





    Ho letto la PRIVACY POLICY e presto il consenso al trattamento dei dati personali.